Macron


GOSSIP

> Eva Longoria

> Principe William

> Larry King lascia

> Martina Colombari

> Nicole Kidman

> La festa può iniziare

> Barbara Berlusconi

> A ognuno il suo

> Antonella Clerici

> Italo Bocchino

> Bin Laden ucciso

> Will e Kate

> Lady Gaga

> George Clooney

> Ancora Bocchino

> Petra Ecclestone

> Steve Jobs

> Belen e video hard

> Demi Moore

> 10 motivi

> Facebook

> Macron

La settimana scorsa sono stata in Francia; erano circa dieci anni che non ci andavo. Una sera sono andata ad una bizzarra cena con la mia nuova conoscenza francese, che in realtà è cinese, ed il suo istruttore di tennis. Sfortunatamente per me il signore in questione non parlava una parola di inglese e sono stata costretta a rispolverare il mio francese molto velocemente. Fortunatamente parlava lentamente. Sorseggiando il vino siamo finiti a parlare di politica e dagli argomenti seri a dei pettegolezzi è stato un attimo. Ho sempre pensato che gli affari degli altri interessino la maggior parte delle persone e non è una questione di sesso oppure di età. Ora vi racconto cosa ho saputo durante la cena.

Sapete tutti chi sia Macron, vero? Nel caso in cui a qualcuno sfugge... è il presidente della Francia. Per chi non segue la politica probabilmente è conosciuto per il tanto chiacchierare sulla sua vita privata ed il matrimonio con una donna molto più grande di lui. Generalmente se la donna è più grande è scandalo, se l'uomo è più grande è più facilmente accettato.

Personalmente sapevo solo questo ma durante la cena mi hanno raccontato che la moglie ha ventiquattro anni più di lui e tre figli grandi avuti dal precedente matrimonio. Ciò che ho trovato interessante degno di una trama cinematografica è che la seconda figlia di lei non solo è andata a scuola con quello che è poi diventato suo patrigno ma che addirittura era innamorata di lui ai tempi della scuola. Mi chiedo quando qualcuno scriverà una sceneggiatura. Sempre che non sia già stata scritta.

Ho indagato sull'argomento e ho letto l'intervista della figlia di Madame Macron. Come si può facilmente immaginare parla delle difficoltà ad accettare la relazione della madre con un suo coetaneo ma allo stesso tempo parla della visibile attrazione tra i due. Se pensate che all'inizio della relazione il presidente Macron aveva quindici anni prima o poi faranno anche il film su questo amore. Comunque, i genitori di lui (e questo è facile da capire) hanno deciso di trasferire il figlio in un'altra città per allontanarlo dalla allora trentanovenne futura Madame Macron. L'aspetto romantico è che i due hanno portato avanti la loro relazione per circa tredici anni a distanza e quando lei, nel 2006, ha chiesto il divorzio dal primo marito l'attuale presidente della Francia le ha chiesto di sposarlo.

Non conosco i francesi. Sono stata tre volte in Francia ma non posso dire se la mia idea del popolo sia esatta oppure no, ma il fatto sta che mai come la settimana scorsa ho sentito parlare così tanto di amore. La mia bizzarra cena era con un uomo di ottantuno anni che ha parlato senza sosta della moglie con la quale è stato sposato per sessant'anni e di un suo amore lontano che non ha potuto vivere a causa della distanza geografica e nonostante fosse felicemente sposato (dice lui), ha sempre avuto i contatti con questa donna. Qualche mese fa è venuta a mancare la moglie con la quale era sposato e lui è andato a trovare il suo amore mai vissuto. Mi ha anche fatto vedere con molto orgoglio la sua foto facendomi notare quanto è bella ancora.

Pare che in Francia l'amore sia ovunque. Tutti sono innamorati di qualcuno oppure dell'idea di amore. In un mondo dove regna sempre più l'indifferenza verso il prossimo è stata una bellissima aria fresca sentire queste storie. Va bene, confesso anche che l'anziano signore è noto produttore di un famoso vino e anche la nostra bottiglia di quella sera ha contribuito a rendere la cena molto allegra. Come era quel detto latino, in vino veritas? Già.

Villa di Macron Entrata nella proprietà della famiglia Macron Interno di una stanza con i murales Il mare di Bordeaux a luglio